Ti rendi conto

ti rendi conto

Le porte automatiche della clinica si aprono e le attraverso lentamente. Una zaffata di disinfettante, l’androne vuoto, l’innaturale silenzio della reception che stride con il ricordo che ho di questo posto. Mi avvicino claudicante allo schermo dell’accettazione, premo “Urgencies“, sfilo lo scontrino numero U008. L’infermiera al banco della reception chiama quel numero un minuto dopo. […]