Nascondere la fede ai colloqui di lavoro e altre amenità

Quando ancora ero sposata e sognavo di cambiare lavoro (per l’ennesima volta), l’anulare della mano sinistra mi pesava moltissimo. Entravo nella sala del direttore risorse umane o della selezionatrice di turno nella mia – credevo – forma migliore, avevo studiato, sapevo chi avevo davanti, potevo fare domande pertinenti sul ruolo e sull’azienda, sapevo articolare un discorso convincente […]